[ Salta il menu e vai direttamente al contenuto ]

Torna alla pagina precedente:

[ Torna all'inizio della pagina ]


I diritti durante la gravidanza

L'Agenda di Gravidanza accompagna la donna durante tutto il Percorso Nascita e fornisce a lei e ai professionisti sanitari la cartella sanitaria per riportarvi i dati clinici; contiene:

  • informazioni utili per affrontare la gravidanza, il parto e il puerperi;.
  • 16 impegnative mutualistiche per gli esami di base ematochimici ed ecografia del 1° e 2° trimestre (gravidanza fisiologica), esenti ticket ,e già firmate che potranno essere utilizzate esclusivamente presso i laboratori e gli ambulatori pubblici, senza doversi recare dal medico curante per la prescrizione.

Il Medico curante, lo Specialista del Consultorio o del Punto Nascita dell'Ospedale potranno aggiungere eventuali ulteriori esami necessari per la salute della donna o del bambino.

L'accesso ai consultori e ai punti nascita non richiede impegnativa del Medico curante.

La lettura dell'Agenda deve essere completata con le spiegazioni che si possono ricevere dialogando con gli operatori sanitari (l'ostetrica, il ginecologo, il medico di medicina generale, il pediatra).

L'Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia che il primo incontro avvenga almeno entro il terzo mese di gravidanza per programmare senza difficoltà i controlli clinici opportuni. In particolare un incontro intorno alla 10ª settimana è utile per ricevere informazioni per l'esecuzione degli esami di screening e/o diagnosi prenatali; l'incontro è raccomandato anche a tutte le donne con malattie in corso e/o che assumono regolarmente farmaci.

Queste informazioni servono all'ostetrica/ginecologo per valutare:

  • la presenza di eventuali rischi per la donna in gravidanza o per il bambino
  • la necessità di assistenza addizionale

[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]