[ Salta il menu e vai direttamente al contenuto ]

I comunicati e le note stampa:

Comunicato stampa n. 23 del 26 aprile 2016: SCIOPERO GENERALE UNITARIO REGIONALE 4 maggio 2016
Le Organizzazioni Sindacali: FP CGIL, FP CISL, UIL FPL e UIL PA hanno indetto uno sciopero generale unitario regionale, per l'intera giornata o turno di lavoro di mercoledì 4 maggio 2016.
I servizi erogati dall'ASL di Novara, in conseguenza di tale sciopero, potranno, pertanto, subire interruzioni o ritardi, fatti salvi quelli indispensabili garantiti per legge.

Nota stampa n. 22 del 22 aprile 2016: SCIOPERO GENERALE NAZIONALE 1° maggio 2016.
L'Unione Sindacale USI-AIT ha indetto uno sciopero generale nazionale di tutte le categorie pubbliche e private, per l'intera giornata del 1° maggio 2016.
I servizi erogati dall'ASL di Novara, in conseguenza di tale sciopero, potranno, pertanto, eventualmente subire interruzioni o ritardi, fatti salvi quelli indispensabili garantiti per legge.

Comunicato stampa n. 21 del 18 aprile 2016: ArtisticaMente...arte e creatività per superare il pregiudizio
L'arte e la creatività per superare il pregiudizio nei confronti della malattia mentale, dal 26 aprile p.v. sino al 10 maggio, la sede legale dell'ASL in viale Roma 7 a Novara [Palazzina A, ingresso A2 - piano terra] esporrà le opere realizzate dagli ospiti della Comunità Protetta Psichiatrica "Elio Zino" e Gruppi Appartamento di Oleggio
.
L'iniziativa è organizzata dall'ASL NO in collaborazione con l'Associazione AiutaPsiche onlus di Arona e la Cooperativa Prometeo di Verbania
Da sempre l'arte è considerata una forma di comunicazione importante, che riesce ad arrivare dove le parole non riescono ad arrivare.
Il disegno assume tre significati: un significato ludico (per creare), un significato narrativo (per raccontare di sé), e un significato conoscitivo (per porsi e rispondere a delle domande).
Il disegno permette di esplicitare i propri conflitti e le proprie ansie che, assumendo concretezza e divenendo finalmente qualcosa di esterno a sé, trovano finalmente il distacco necessario per poter essere affrontate.
L'uso dell'arte, come insieme dei trattamenti terapeutici che utilizzano come principale strumento il ricorso all'espressione artistica per promuovere la salute e favorire la guarigione, si propone come una tecnica dai molteplici contesti applicativi, che vanno dalla terapia e la riabilitazione al miglioramento della qualità della vita.
Le opere artistiche realizzate e, in mostra, rappresentano una traccia dell'artista come individuo, la testimonianza della propria auto-affermazione, il ricordo delle esperienze vissute durante la produzione e un punto di partenza per ulteriori riflessioni.
Ringraziamo l'ASL che ci ha permesso di far vedere e raccontare la grande energia e forza creativa che esprimono i nostri ragazzi - afferma Daniela Forti, Presidente dell'Associazione -. Attraverso le creazioni artistiche vogliamo uscire dall'isolamento in cui spesso la malattia psichica relega il soggetto e la Sua famiglia. Dedicare uno spazio, dar voce a chi spesso sussurra o è messo in silenzio è un grande atto di rispetto e dignità del malato in quanto persona.
La mostra resterà aperta da lunedì a venerdì, dal 26 aprile al 10 maggio p.v. dalle 8.00 alle 18.00, con l'augurio che sia un modo per favorire l'integrazione e abbattere il muro del pregiudizio.

Comunicato stampa n. 20 del 14 aprile 2016: Stupefacente!Dialogo tra Operatori e Genitori sulle dipendenze
Stupefacente! Dialogo tra Operatori e Genitori sulle tematiche dell'uso di alcol, tabacco e droghe è il progetto promosso dal Dipartimento Patologia delle Dipendenze dell'ASL NO a favore dei genitori.
Sono molti i genitori, infatti, che negli ultimi anni ricorrono agli acquisti on line per comprare strumenti per la diagnosi precoce da eseguire a casa propria oppure che raccolgono i capelli dalle spazzole dei figli per portare il campione ad analizzare in laboratori specializzati.
L'obiettivo è quello di sapere se il proprio figlio stia facendo uso di sostanze stupefacenti.
Di fronte, poi, a un risultato positivo, le dinamiche famigliari possono subire uno scossone e modificarsi in maniera anche molto significativa; la rabbia e la delusione dei genitori potrebbero portarli a gesti o a prendere decisioni controproducenti per il ragazzo, allontanandoli da un percorso corretto che dovrebbe essere intrapreso per far cessare il comportamento assuntivo nel giovane.
In questi anni (dal 1979) il Dipartimento ha assistito a un incremento delle richieste di presa in carico dei giovani e a un maggiore coinvolgimento dei famigliari nel trattamento.
Lo schema esemplificativo di seguito riporta il trend di giovani utenti (nelle fasce d'età dai 15 ai 29 anni) presi in carico dal Dipartimento (Ser.T.; Alcologia) dell'ASL NO:

 
 15-19 20-24 25-29
201321 81 150
20143575148
20154479147
2016 [1° Trimestre]2949108

Altresì, le evidenze scientifiche confermano l'efficacia della collaborazione tra la famiglia e gli operatori nella cura delle dipendenze.
Il Direttore del Dipartimento Patologia delle Dipendenze Martino Liborio Cammarata ha condiviso la proposta degli operatori di organizzare una serie di incontri rivolti ai familiari per offrire un'occasione di riflessione, mediata da Psicologi, Medici, Assistenti Sociali ed Educatori Professionali.
I primi tre incontri si svolgeranno nel mese di maggio p.v. dalle 17.30 alle 19.30 presso il Dipartimento Patologia delle Dipendenze in viale Roma, 7 a Novara [Servizio per le Tossicodipendenze - Ser.T. ] primo piano Aula Formazione.

  • 1° incontro, martedì 3 maggio 2016: Come riconosco i primi segni dell'uso/dipendenza in mio figlio;
  • 2° incontro, martedì 10 maggio 2016: La cultura della non dipendenza - Fattori di protezione e fattori di rischio (come posso proteggere mio figlio).
  • 3° incontro, martedì 24 maggio 2016: Cosa rischiamo secondo la legge? (Quali possono essere le conseguenze legali per noi genitori e per nostro figlio);

Per partecipare a uno o più incontri, contattare la sig.a Gabriella Cozzo al numero 0321 374344 il lunedì e il mercoledì dalle 14.30 alle 18.30.

 

Comunicato n. 19 del 1° aprile 2016: Proroga validità esenzione dal pagamento del ticket per reddito informazioni utili
La validità delle esenzioni E01 - E03 - E04 e E05, rilasciate nei precedenti anni e in scadenza al 31 marzo 2016, è stata prorogata sino al 31 marzo 2017. L'assistito non deve recarsi all'ASL territorialmente competente.
La validità del codice E05
, relativo all'esenzione per reddito dalla compartecipazione alla spesa farmaceutica è prorogata al 31 marzo 2017.
Chi è titolare di esenzione E02 - disoccupati e lavoratori in mobilità - invece deve recarsi presso la propria ASL per l'eventuale rinnovo del certificato.
Ricordiamo agli aventi diritto alle esenzioni dal pagamento del ticket che le stesse possono essere rinnovate nel corso dell'anno, non è quindi necessario rivolgersi agli Sportelli nell'immediato se non si è nelle condizioni di dover usufruire delle esenzioni per prestazioni al fine di evitare inutili code e lunghe attese.
Il rinnovo delle esenzioni va effettuato agli sportelli di Medicina di Base dell'ASL di competenza. A Novara, allo Sportello Unificato di viale Roma 7, dopo aver preso il numero dall'eliminacode; da oggi sino all'8 aprile p.v. i numeri saranno a disposizione del pubblico dalle 8.10 alle 14.30.
Gli esiti degli esami di laboratorio, invece, potranno essere ritirati allo Sportello dalle 8.10 alle 15.00.
Ci scusiamo per gli eventuali disagi che potrebbero verificarsi.
Per informazioni è possibile contattare l'URP dalle 8.15 alle 13.00 al numero 0321 374530 - email: ure@asl.novara.it

[ Torna all'inizio della pagina ]


Locandine:

[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]