[ Salta il menu e vai direttamente al contenuto ]

I comunicati e le note stampa:

Comunicato stampa n. 2 del 17 gennaio 2017: Stupefacente! Operatori e Genitori a confronto sulle dipendenze
Stupefacente! Dialogo tra Operatori e Genitori sulle tematiche dell'uso di alcol, tabacco e droghe è il progetto [avviato nel 2016 che prosegue anche nell'anno in corso] promosso dal Dipartimento Patologia delle Dipendenze dell'ASL NO a favore dei genitori.

La famiglia nel corso degli anni ha subito notevoli cambiamenti e non sempre dispone di adeguati strumenti per fronteggiare la sperimentazione dell'uso di sostanze stupefacenti e dei vari comportamenti a rischio dei propri figli. È importante che i genitori siano sostenuti nel rilevare questi comportamenti e nel consolidare il proprio ruolo di protezione.
In oltre trent'anni di operatività nel settore delle dipendenze (attività in essere dal Luglio 1979) è stato rilevato, a livello locale aziendale, un aumento considerevole delle richieste di presa in carico di giovani e un maggior coinvolgimento della rete familiare nel trattamento.
Le evidenze scientifiche confermano, altresì, l'efficacia della collaborazione tra famiglia e operatori nella cura delle dipendenze.
Molteplici sperimentazioni hanno provato che la scelta di un adolescente è fortemente influenzata dal rapporto con i suoi genitori. I fattori decisivi che aiutano a proteggere i giovani dall'uso di sostanze si possono identificare: in un attaccamento sano e sicuro tra genitori e figlio, nella supervisione genitoriale, nella comunicazione di valori familiari, nel coinvolgimento dei genitori nella vita dei figli e in una genitorialità emozionale, cognitiva sociale ed economica - afferma Martino Liborio Cammarata, Direttore del Dipartimento Patologia delle Dipendenze - Sulla scorta dei dati rilevati, ho condiviso la proposta degli operatori del Dipartimento di organizzare una serie di incontri rivolti ai genitori, per offrire loro un'occasione di riflessione, mediata da Psicologi, Medici, Assistenti Sociali ed Educatori Professionali.
I temi affrontati nel corso degli appuntamenti, saranno:

  • - martedì 14 febbraio 2017: "Come riconosco i primi segni dell'uso/abuso/dipendenza in mio figlio";
  • - martedì 21 febbraio 2017: "Cosa rischiamo secondo la legge? (quali possono essere le conseguenze legale per noi genitori e per nostro figlio);
  • - martedì 7 marzo 2017: "La cultura della non dipendenza - fattori di protezione e fattori di rischio (come proteggere mio figlio).

Gli incontri si terranno dalle 17.30 alle 19.30 nella Sala Riunioni del Dipartimento Patologia delle Dipendenze con ingresso da viale Roma 7 - Novara - Palazzina G, primo piano.
Per partecipare a uno o più incontri, occorre iscriversi contattando l'Assistente Sociale Gabriella Cozzo allo 0321 374344 , il lunedì e il mercoledì dalle 14.30 alle 18.30.

A titolo esemplificativo si riporta di seguito uno schema del trend di giovani utenti (nelle fasce d'età dai 15 ai 29 anni) presi in carico dal Dipartimento Patologia delle Dipendenze (s.c. ser.T.; s.s.v.d. Alcologia c/o l'A.S.L NO):

 
Anno15-19 anni 20-24 anni 25-29 anni
2013 21 81150
201435 75148
201544 79 147
201646 92 150

Comunicato stampa n. 1 del 9 gennaio 2017: E' arrivata la befana all'Ospedale di Borgomanero
L'ASL NO ha messo in atto, negli anni, numerose iniziative per migliorare il rapporto con i piccoli pazienti e valorizzare l'immagine delle Strutture Sanitarie, spesso vissute, proprio dai bimbi, con paura e disagio.
Il territorio, attraverso Associazioni, Club e Privati dimostra una particolare sensibilità e attenzione nei confronti dei piccoli, regalando un sorriso a chi fa l'esperienza delle cure in Ospedale.
La Befana, impersonata anche quest'anno da Mario Iaria Presidente onorario del Club 61 Frecce Tricolori di Borgomanero è arrivata puntuale il 6 gennaio, distribuendo sorrisi e tanto affetto ai piccolissimi della Pediatria e a tutti i bimbi presenti nel reparto.
Il Club 61 Frecce Tricolori non è nuovo a queste iniziative, ha donato, infatti, negli anni apparecchiature, poltrone letto per le mamme e giochi per alleviare le sofferenze dei piccoli.
Prosegue, inoltre, con l'iniziativa un sogno da realizzare, chiedendo ai bimbi di lasciare una lettera con l'indicazione di raccontare un loro desiderio che il Club cercherà di concretizzare.
Sognare vacanze dopo un periodo di ricovero può essere un modo per regalare serenità; ma il nostro impegno è su diversi fronti; il 2017 segna il ventennale del Club 61 e, per festeggiare l'anniversario - dichiara Maria Teresa Bertinotti Presidente del Club - verrà completato l'acquisto e quindi la donazione delle poltrone letto per le mamme alla Pediatria.
La solidarietà però spazia però in diversi ambiti..
Certamente - prosegue Bertinotti - grazie alla partecipazione dell'astronauta Maurizio Cheli ad un incontro con la Scuola, sono stati individuati tre ragazzi, particolarmente meritevoli, a cui sono state destinate borse di studio; altre sono state donate a tre alunni in collaborazione con il 53° Stormo in ricordo del pilota Mariangela Valentini.
Abbiamo, inoltre, contribuito anche al restauro del museo di Celle di Varzi.
Il terremoto che ha sconvolto la città di Amatrice ci ha particolarmente colpito. Il pilota delle Frecce Tricolori Luca Galli è di Amatrice e sua madre è insegnante elementare; a lui abbiamo potuto offrire un aiuto per gli artigiani che hanno perso tutto nel sisma, grazie al sostegno del Comune di Borgomanero e al ricavato raccolto attraverso un cena (a cui hanno partecipato 300 persone), organizzata dal Club in collaborazione con la Pro Loco di Briga Novarese.
Accanto a questi eventi, abbiamo in previsione, per implementare la conoscenza della realtà aviatoria di visitare l'Alenia spazio a Torino, la Base di Grosseto, la FACO di Cameri, oltre ad assistere alle varie esibizioni della PAN e un viaggio negli Stati Uniti; andremo, infatti, a New York, Washington, entreremo alla Casa Bianca, e poi Tampa per una manifestazione aerea notturna, Cape Canaveral, gli Everglades Alligator Farm, Key West, e Miami
.

 

 

[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]