[ Salta il menu e vai direttamente al contenuto ]

I comunicati e le note stampa:

Comunicato stampa n. 30 del 31 maggio 2017: Il controllo ufficiale dell'idoneità e della conformità dei Materiali e Oggetti destinati al Contatto Alimentare (MOCA)- Corso formativo: 6 giugno 2017 a Novara
Il 6 giugno 2017 si terrà a Novara presso l'Associazione Industriali di Novara [corso Cavallotti, 25] il progetto formativo/evento residenziale dal titolo Il controllo ufficiale dell'idoneità e della conformità dei Materiali e Oggetti destinati al Contatto Alimentare (MOCA), organizzato dal Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione del Dipartimento di Prevenzione dell'ASL NO.

La giornata formativa si propone di approfondire e potenziare la formazione in tema di controllo e verifica dei MOCA, degli Addetti al controllo ufficiale dei Servizi del Dipartimento di Prevenzione e di altri operatori del controllo di vari organi di controllo e Forze dell'Ordine.
In considerazione dell'entrata in vigore di nuova normativa sanzionatoria, sarà attribuita particolare attenzione all'aspetto legale, tecnico e alle metodologie di verifica documentale oltre che di valutazione per l'applicazione conforme ed omogenea della norma.
La comunicazione relativa agli aspetti inerenti la sicurezza alimentare contribuisce a consolidare la prevenzione, mediante l'attività di formazione ed informazione alle imprese alimentari e di produzione e commercializzazione di MOCA.
L'evento formativo è svolto in un'unica giornata [dalle 8.45 alle 17.00] e sono previste lezioni frontali e relazioni sul tema.
La giornata è stata accreditata ECM (7 crediti); per informazioni rivolgersi alla Segreteria organizzativa:

  • Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione - sede di Novara - tel. 0321 374302/308, fax 0321 374303, email: sian.nov@asl.novara.it;
  • Governo Clinico e Sviluppo Strategico - tel. 0322 848692, fax 0322 848688, email: formazione@asl.novara.it.

Moderatore della giornata sarà l'ing. Giovanni Rossitti dell'Associazione Industriali di Novara
Gli Esperti, relatori del corso - Renza Berruti dell'ASL AT; Maria Rosaria Milana dell'Istituto Superiore della Sanità; Marino Lamperti della Federazione Gomma Plastica Unionplast; Daniela Aldrigo dell'Istituto Italiano Imballaggi - Luana La Riccia e Marco Fontana dell'ARPA Piemonte; Giorgia Andreis dello Studio Legale Andreis e Associati; Neva Monari dello Studio Legale Avvocati per l'Impresa; Fabio Leonardi, Igor Gorgonzola SrL; Claudia Sguaita della Sambonet Paderno Industrie; Federica Massari della Barilla E & G. Fratelli SpA, Davide Bordonaro Coordinatore Tecnico della Prevenzione del SIAN dell'ASL e Responsabile Scientifico del corso e Gualtiero Casavola del SIAN ATS Milano - affronteranno l'argomento sotto i diversi aspetti.

Nota Stampa n. 29 del 23 maggio 2017: "15 GIUGNO 2017 : Le attività degli ambulatori sub-distrettuali di Biandrate e Carpignano saranno sospese"

Si comunica che, per motivi organizzativi, le attività del Centro Prelievi e dell'Ambulatorio Infermieristico della sede sub-distrettuale Asl di Carpignano e le attività dell'Ambulatorio Infermieristico della sede sub-distrettuale Asl di Biandrate,
il giorno 15 giugno 2017
saranno sospese.

Nota Stampa n. 28 del 23 maggio 2017: "Variazione orari ed accesso al Centro Prelievi della sede sub-distrettuale della Madonna Pellegrina"

Si comunica che il Centro Prelievi della sede sub-distrettuale della Madonna Pellegrina, situato in Viale Giulio Cesare 378/a a Novara, a partire dal 12 giugno 2017 effettuerà i prelievi una volta alla settimana.
Il servizio sarà garantito solo ai residenti con età superiore ai 65 anni e ai diversamente abili.

I cittadini che non rientrano in tali categorie possono rivolgersi, senza prenotazione, al Centro Prelievi di Viale Roma 7 a Novara, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 9,30, muniti di impegnativa del medico.L'Ambulatorio Infermieristico della sede della Madonna Pellegrina non subirà invece alcuna variazione, mantenendo l'apertura dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 12.

Comunicato stampa n. 27 del 22 maggio 2017: "Non perdiamo tempo, per guadagnare tempo". Donato un ecografo portatile alla Medicina e Chirurgia d'Accettazione e d'Urgenza (DEA/Pronto Soccorso) dell'Ospedale di Borgomanero dell'ASL NO

Donato un ecografo portatile completo di sonda lineare convex e cardiologica alla Struttura Medicina e Chirurgia d'Accettazione e d'Urgenza del Presidio Ospedaliero di Borgomanero dell'ASL NO, dalla famiglia Biaggi in memoria di Sandro Biaggi.
L'ultima cosa che ti aspetti è di ereditare da un fratello - afferma la sorella Ester - nella vita ognuno di noi costruisce la sua famiglia, mio fratello aveva noi. In accordo con i miei genitori, Oreste e Carla e mio fratello Giorgio, abbiamo pensato di destinare una parte dell'eredità per fare qualcosa di utile per le persone e, grazie all'interessamento di un amico di famiglia il dott. Maurizio Carolo, abbiamo contattato il dott. Claudio Didino che ci ha segnalato l'esigenza di un ecografo per la Struttura da Lui diretta.
Si tratta del secondo ecografo a disposizione dei Medici del DEA che permette di espletare un esame ecografico focalizzato
- dichiara Arabella Fontana, Direttore Sanitario dell'ASL NO. E' utilizzato per tutti i pazienti critici, anche in età pediatrica, con poli trauma, dolore toracico, arresto o scompenso cardiaco, dolore addominale, shock, ipotensione ecc... e consente il completamento della diagnosi per identificare rapidamente le cause e per eseguire eventuali procedure eco guidate o assistite.
E' un'apparecchiatura importante per la Struttura di Medicina e Chirurgia d'Accettazione e d'Urgenza, che ha circa 50.000 accessi all'anno, in grado così di fornire risposte sempre più appropriate e di qualità ai bisogni di salute del territorio.

L'utilizzo, ad uso esclusivo del DEA, è stato preceduto da un apposito corso di formazione ai Medici e agli Infermieri.
Ringraziamo la famiglia Biaggi per questa donazione - afferma Tamara Ferrante, Dirigente Medico di Medicina e Chirurgia d'Accettazione e d'Urgenza - Si tratta di un'apparecchiatura a beneficio dei pazienti e dell'ASL NO, consentendo diagnosi accurate e mirate.
Non perdiamo tempo ma guadagniamo tempo, con la riduzione di ulteriori indagini anche invasive; non richiede, inoltre, l'esposizione alle radiazioni ed è meno costosa rispetto alla tomografia computerizzata, pur essendo altrettanto accurat
a.
Anche gli infermieri esprimono il loro grazie alla Famiglia Biaggi - dichiara Davide Scilironi, Infermiere - i primi, insieme alla Rianimazione ad essere formati all'uso dell'ecografo.

Comunicato stampa n. 26 del 22 maggio 2017: I "Sabati della salute" in un libro
Il Piano regionale della Prevenzione esorta le Aziende Sanitarie Locali a sperimentare processi su diversi temi riguardanti la promozione della salute tramite il coinvolgimento degli attori presenti sul territorio di riferimento.
"I Sabati della Salute" - incontri organizzati dall'Associazione onlus Mimosa Amici del Day Hospital Oncologico di Borgomanero con il patrocinio dell'ASL NO, del Comune di Borgomanero e della Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d'Aosta -, hanno avuto l'obiettivo di divulgare la cultura della prevenzione, promuovere stili di vita corretti e fornire informazioni a tutela della salute, intesa come definito dall'Organizzazione Mondiale della Sanità nella Carta di Ottawa (1986) - il processo che consente alle persone di esercitare un maggiore controllo sulla propria salute e di migliorarla.
Il volume stampato "I Sabati della Salute" raccoglie, quindi, tutte le indicazioni emerse durante gli incontri, esplicitate attraverso un linguaggio chiaro e immediato per consentire all'individuo di assumere comportamenti e compiere scelte consapevoli per il proprio benessere.

Le persone devono avere a disposizione, infatti, tutte le informazioni e le risposte ai propri dubbi e bisogni per conoscere i fattori che contribuiscono a migliorare la qualità della propria vita dal punto di vista sanitario e sociale.
La prevenzione, strumento fondamentale per evitare la comparsa delle malattie, è la sfida da vincere a cui oggi siamo tutti chiamati in causa.
Il libro parte dalla consapevolezza che il presupposto sia lo sviluppo di un'attività costante finalizzata al perseguimento di obiettivi chiari per valorizzare il ruolo della tutela della salute.
Nel corso degli incontri I Sabati della Salute che si sono tenuti a Borgomanero, si è parlato di prevenzione e salute a 360°: dalle abitudini alimentari agli stili di vita, alle onde elettromagnetiche, all'attività fisica, allo stress, alla qualità degli ambienti in cui viviamo e lavoriamo - afferma Incoronata Romaniello Direttore della Struttura di Oncologia dell'ASL NO e Presidente dell'Associazione -. La salute è un bene prezioso, che ciascuno di noi deve tutelare; l'informazione deve esser fatta senza creare allarmismi al di là dei luoghi comuni, invitando le persone a riflettere.
La decisione di mettere per iscritto gli interventi dei relatori è nata dalla consapevolezza che gli argomenti non potessero esaurirsi al termine degli incontri, ma dovessero lasciare un traccia concreta di un lavoro fatto dagli Esperti che hanno aderito all'iniziativa. Auguro, quindi, ai lettori che leggeranno il nostro libro un buon viaggio... la cui meta finale è la propria salute.

Il volume sarà a disposizione dal 22 maggio p.v. nelle sedi dell'ASL NO; è possibile richiederlo tramite il servizio Comunicazione ASL NO - tel. 0321 374521 - email: ufficiostampa@asl.novara.it

Comunicato stampa n. 25 del 18 maggio 2017: Disagi sulle linee telefoniche del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica [SISP]
Nell'ultimo periodo la Struttura Comunicazione dell'ASL NO ha ricevuto diverse segnalazioni da parte degli utenti che lamentano la difficoltà a contattare telefonicamente il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica [SISP] di questa Azienda Sanitaria nelle diverse sedi [Arona, Borgomanero e Novara] per avere informazioni in merito alle vaccinazioni che possono effettuarsi in età pediatrica e adulta.
Per piena informazione, si ritiene importante sottolineare che tali difficoltà sono state determinate dall'inusuale eccesso di richieste pervenute al Servizio, sia per informazioni sulle vaccinazioni [anti meningococco, anti morbillo, etc...] che riguardo alle malattie infettive.
E' anche possibile, non essendo previsto uno sportello dedicato esclusivamente alle informazioni, che il personale non possa in alcuni momenti rispondere alle telefonate perché impegnato in attività ambulatoriali e di servizio.
Scusandoci per il disagio, occorre precisare che per far fronte alle istanze sono stati messi comunque a disposizione dei numeri telefonici dedicati e sono stati disposti periodi di apertura straordinaria delle segreterie in ogni sede del Servizio e nel contempo sono state garantite sul territorio le necessità relative alle diverse attività vaccinali.
Si ricorda, infine, che è possibile contattare il Servizio di Igiene e Sanità pubblica ai numeri:

Ambulatori Vaccinazioni Pediatriche:
SedeTel.orario
Arona 0322 516513 da lunedì a venerdì 8.30 - 9.30
Borgomanero 0322 848441 da lunedì a giovedì 9.00 - 11.30; 14.00 - 15.30
Novara 0321 374451 da lunedì a venerdì 10.00 - 12.00

Ambulatorio del viaggiatore internazionale: è possibile prenotare telefonando allo 0321 374304 o 0321 374705, oppure rivolgersi direttamente alla Segreteria in viale Roma, 7 a Novara.

Segreterie di sede:
SedeTel.Faxemail
Arona 0322 5165110322 516571sisp.aro@asl.novara.it
Borgomanero 0322 848364 0322 848271 sisp.bor@asl.novara.it
 0321 374304 0321 374307 sisp.nov@asl.novara.it

Nota stampa n. 24 del 16 maggio 2017: Sospensione attività del Centro Prelievi e dell'Ambulatorio infermieristico della sede territoriale ASL di Cerano

Si comunica che le attività del Centro Prelievi e dell'Ambulatorio Infermieristico della sede territoriale ASL di Cerano saranno sospese nella giornata del venerdì, a partire dal 9 giugno 2017 fino al 22 settembre 2017 compresi.

In tali giorni, per effettuare:

- Prelievi ematici urgenti, sarà possibile rivolgersi al Centro Prelievi del Distretto Area Sud - Sede di Trecate in via Rugiada n. 20, con l'impegnativa del medico, dalle 8,10 alle 9,10 - Per informazioni, telefonare al n. 0321 786608;
- Terapia intramuscolare e sottocutanea, sarà possibile rivolgersi all'Ambulatorio Infermieristico della sede di Trecate in via Rugiada n. 20, con l'impegnativa del medico, dalle 9,30 alle 10. Per informazioni, telefonare ai n. 0321 786610 e 0321 786608.

Nota stampa n. 23 del 9 maggio 2017: Sospensione attività sedi territoriali di S.Agabio e Vespolate

Si comunica che le attività del Centro Prelievi e degli Ambulatori Infermieristici delle sedi territoriali di S.Agabio e Vespolate, saranno sospese come indicato qui di seguito. Sede distrettuale di Vespolate, dal 29 maggio al 1 giugno 2017
In tali giorni, per effettuare:

  • - Prelievi ematici urgenti, sarà possibile rivolgersi al Centro Prelievi del Distretto Area Sud - Sede di Trecate in via Rugiada n. 20, con l'impegnativa del medico, dalle 8,10 alle 9,10 - tel. n.0321 786608; per prelievi non urgenti occorre prenotare al CUP, presentandosi con l'impegnativa, dalle 8,10 alle 12,30 e dalle 13.30 alle 15,30.
  • - Terapia intramuscolare e sottocutanea, sarà possibile rivolgersi all'Ambulatorio Infermieristico della sede di Trecate in via Rugiada n. 20, con l'impegnativa del medico, dalle 9,30 alle 10.. Per informazioni, telefonare ai n. 0321 786610 e 0321 786608.

Sarà possibile, inoltre, effettuare prelievi ematici urgenti e non urgenti al Centro Prelievi della sede ASL di Novara in viale Roma 7, dalle 8 alle 9,30. Non occorre prenotazione, ma è necessaria l'impegnativa del proprio medico.
Sede distrettuale di S. Agabio, dal 26 maggio al 31 maggio 2017
In tali giorni, per effettuare:

  • - Prelievi ematici e/o consegna di campioni biologici (senza prenotazione), sarà possibile rivolgersi al Centro Prelievi di Novara, viale Roma 7, dalle 8 alle 9,30.
  • - Terapia intramuscolare e sottocutanea sarà possibile rivolgersi, con l'impegnativa del medico, all'ambulatorio infermieristico presso il Centro Prelievi della sede ASL di Novara, Viale Roma 7, dalle 11 alle 12.

Le attività dello sportello amministrativo della sede distrettuale di S.Agabio saranno sospese nella giornata del 31 maggio 2017.

Comunicato stampa n. 22 del 9 maggio 2017: Chi semina libri raccoglie futuro: la lettura come accompagnamento alla crescita
Mercoledì 31 maggio 2017 presso la Sala Consiliare - Castello Sforzesco - p.zza Vittorio Veneto - di Galliate si terrà il corso dal titolo: "Chi semina libri raccoglie futuro: la lettura come accompagnamento alla crescita" rivolto agli operatori sanitari, ai docenti e ai bibliotecari.

La giornata formativa, promossa dall'Associazione Italiana Biblioteche - Sezione Piemonte, dall'ASL NO, da Nati per Leggere ovest Ticino, dalla Regione Piemonte in collaborazione con la Compagnia di San Paolo e dai Referenti del progetto Nati per Leggere - si propone di far conoscere il progetto Nati per Leggere e, lo stato dell'arte per sensibilizzare in merito alla lettura come opportunità di crescita, tutto il personale dedicato all'iniziativa.
Il convegno non vuole limitarsi, quindi, ad informare gli operatori, ma vuole promuovere i valori e i principi della lettura; stimolare la lettura ad alta voce nell'infanzia, nelle diverse situazioni di salute del bambino e sociali; presentare e confrontare le Buone Pratiche, già attivate, di Nati per Leggere della sanità, delle biblioteche, degli asili nido e scuole dell'infanzia a livello territoriale e nazionale; infine, rafforzare la rete tra tutti gli attori presenti sul territorio.
La giornata è accreditata ECM (8 crediti) ed è possibile iscriversi attraverso la Segreteria organizzativa -telefonando allo 0321 374591, o inviando un fax allo 0321 374501, oppure scrivendo all'indirizzo di posta elettronica lorenzo.brusa@asl.novara.it entro il 22 maggio 2017.
I relatori del corso - Lorenzo Brusa, Responsabile Educazione e Promozione della Salute dell'ASL NO; Maria Carmen Ceffa e Anna Rita Pedroni, Ostetriche dell'ASL NO; Flavia Manente, formatrice elettrice Nati per Leggere; le Referenti del Progetto Nati per Leggere: Susanna Soncin per Galliate, Katia Rossi per il VCO, Lara Gobbi per Grignasco, Maria Cesa per Novara; Alessandra Salvini, Bibliotecaria di Cameri; Alessandra Quaglia dell'Associazione Italiana Biblioteche Nati per Leggere del Piemonte; Federica Caravelli Pediatra dell'ASL NO; Fabiola Depaoli, Psicologa; Giuliana Ziliotto, Psicologa AOU Maggiore della Carità di Novara; Raffaella Schirò, Pediatra del Centro Salute Bambino di Milano -, affronteranno il tema sotto i diversi aspetti
Nell'esperienza condivisa della lettura e dell'ascolto, si crea un legame profondo tra l'adulto e il bambino, fatto di emozioni, amicizia, complicità e fiducia - afferma Lorenzo Brusa Referente per l'Educazione e la Promozione della Salute dell'ASL NO - Proporre iniziative di lettura è un'esperienza unica che consente al bambino di esplorare le sue emozioni più intime, favorisce la comprensione di sé e del mondo che lo circonda; allarga la mente, sviluppa l'immaginazione, la fantasia, la creatività, la curiosità, arricchisce il vocabolario e molto altro ancora.

Comunicato stampa n. 21 del 5 maggio 2017. Sciopero Nazionale del 12 maggio 2017
L'Associazione Sindacale FSI-USAE ha proclamato uno sciopero nazionale di 24 ore del personale delle Pubbliche Amministrazioni per il 12 maggio 2017.
I servizi erogati dall'ASL di Novara, in conseguenza di tale sciopero, potranno, pertanto, eventualmente subire interruzioni o ritardi, fatti salvi quelli indispensabili garantiti per legge.

Comunicato stampa n. 20 del 4 maggio 2017: Al via il progetto Co.N.S.E.N.So, progetto interregionale Alpine Space
Parte nell'ASL NO il 10 maggio 2017 il Progetto Co.N.S.E.N.So (Community nurse supporting elderly in a changing society), progetto europeo sperimentale, guidato dalla Regione Piemonte e testato in alcune aree specificamente individuate.

Co.N.S.E.N.So riunisce 10 partner provenienti da Austria, Francia, Italia e Slovenia, nonché 7 osservatori in rappresentanza della sfera governativa, socio-sanitaria e professionale dello Spazio Alpino anche con l'intento di proporre e sviluppare politiche pubbliche basate su questo modello, dedicato agli anziani e di aumentare la capacità di fornire servizi innovativi in una società che cambia.
Il progetto Co.N.S.E.N.So., a cui l'ASL NO aderisce come partner Associato per sperimentazione parallela, si concretizza in collaborazione con i Medici di Medicina Generale nei Comuni di Biandrate, Carpignano Sesia, Marano Ticino e Mezzomerico e coinvolge la popolazione anziana di tali Comuni.
Un infermiere dell'ASL NO contatterà telefonicamente l'anziano residente nei Comuni suindicati concordando un appuntamento per la prima visita. La periodicità delle visite sarà stabilita in base alle necessità dell'anziano.
All'inizio, l'Infermiere di Famiglia e di Comunità effettuerà una valutazione complessiva dei bisogni di ogni singolo assistito, mediante una check list standardizzata.
L'ASL NO si propone di offrire sempre più servizi secondo modelli organizzativi innovati per migliorare la performance dell'assistenza territoriale; sin dal 1° aprile 2005 è, infatti, presente sul territorio dei Comuni di Carpignano Sesia e di Biandrate l'IFD (Infermiere di Distretto Dedicato alle Famiglie) figura chiave che ha il compito di aiutare e sostenere le persone che manifestano un bisogno socio-sanitario e le loro famiglie.
L'evoluzione del modello organizzativo ha portato ad individuare sei infermieri operanti presso la Struttura Continuità Ospedale e Territorio e Servizi Sociali Aziendali (C.O.T.E.S.S.) con formazione specifica (master in infermieristica di Famiglia e Comunità) con l'obiettivo di creare le condizioni per migliorare la qualità di vita e la salute delle persone fragili consentendo loro di vivere il più a lungo possibile a casa propria.
L'Infermiere di Famiglia ha, infatti, una connotazione proattiva, ha una visione globale, si fa carico del paziente e lo segue in tutto il suo percorso diagnostico, terapeutico e assistenziale, opera in un'ottica di prevenzione e mantenimento dello stato di salute della persona. Si propone, inoltre, come collegamento tra colui che è portatore di un bisogno socio-sanitario e i servizi disponibili sul territorio, facilitandone l'accesso; dialoga e informa la persona, attivando interventi, sia direttamente che in collaborazione con il Medico di Medicina Generale; offre, infine, suggerimenti per la sicurezza in casa, promuove stili di vita sani: alimentazione corretta, attività fisica e di svago. Sempre in collaborazione con il Medico di Medicina Generale e i servizi specialistici effettua piccole prestazioni sanitarie (terapie, medicazioni, prelievi, ecc.), garantendo la fornitura di farmaci ed il monitoraggio degli indicatori di salute.
Al giorno d'oggi, è innegabile che si viva più a lungo - afferma Antonio Beffani Dirigente Medico Responsabile C.O.T.E.S.S. dell'ASL NO - ed è desiderio generale invecchiare tra le mura della propria casa, nonostante l'invecchiamento faccia emergere fragilità e rischi per la salute. Ecco perché l'ASL NO ha esteso la positiva esperienza dei Comuni di Carpignano Sesia e di Biandrate su tutto il proprio territorio così da poter fornire risposte adeguate e appropriate alle esigenze di salute e sociali dei propri utenti.

Comunicato stampa n. 19 del 3 maggio 2017: 5 maggio 2017. Giornata internazionale dell'Ostetrica
Il 5 maggio 2017 il Collegio Interprovinciale delle Ostetriche di Novara, VCO, Biella e Vercelli, organizza una serie di eventi per celebrare la Giornata Internazionale dell'Ostetrica rivolti a Ostetriche, Madri e Famiglie.
La giornata si aprirà alle 16.00 in Piazza Duomo a Novara, dove sarà presente un gazebo al quale sarà possibile rivolgersi per richiedere consulenze gratuite e consigli su argomenti come: la gravidanza, la nascita, il puerperio, l'allattamento e la salute femminile.
Alle 17.40 partirà la camminata in rosso [dress code abbigliamento rosso] verso il parco dei bambini e verso le 18.15 è prevista una merenda- aperitivo per tutti i partecipanti.
Si terrà, infine, al Parco, il cerchio di confronto e discussione sull'importanza che l'Ostetrica riveste nell'assistenza alle donne, alle madri e alle famiglie per promuovere e tutelare il loro benessere e generare salute.
Partecipate numerosi!

Comunicato stampa n. 18 del 2 maggio 2017. 12 maggio 2017. Giornata internazionale dell'Infermiere
Venerdì 12 maggio 2017, presso il Salone "Santo Stefano" (Oratorio) di Borgomanero in viale Dante n. 24,
il Collegio Interprovinciale Novara - Verbano Cusio Ossola celebra laGiornata Internazionale dell'Infermiere con il corso dal titolo: "L'infermiere di ieri e di oggi. Scenari futuri scortati dal nuovo Codice Deontologico" .
La giornata formativa si propone di sensibilizzare i partecipanti , attraverso i relatori del corso: Gabriele Fasolini, Paola Sanvito, Daniela Vadalà, Sonia Pratillo, sulle competenze di ieri e di oggi con il possibile scenario futuro dell'infermiere e sarà presentata la bozza del nuovo Codice Deontologico.
Il corso, gratuito, è accreditato ECM (5 crediti) ed è possibile iscriversi attraverso la Segreteria organizzativa telefonando allo 0321 30237 o scrivendo all'indirizzo di posta elettronica info@ipasvinovara.it fornendo i propri recapiti (nome e cognome, data di nascita, codice fiscale e numero di telefono).
Le iscrizioni sono aperte dal 3 al 10 maggio 2017.

[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]