[ Salta il menu e vai direttamente al contenuto ]

I comunicati e le note stampa:

Comunicato n. 85 del 29 dicembre 2017 - Modifica degli orari della sede Sub-Distrettuale di Vespolate Si comunica che, a partire dal 02 gennaio 2018, la sede Sub-Distrettuale di Vespolate sarà aperta nei seguenti giorni ed orari.CENTRO PRELIEVI(su prenotazione)

MARTEDI' DALLE 8,10 ALLE 9
MERCOLEDI' DALLE 8,10 ALLE 9
GIOVEDI' DALLE 8,10 ALLE 9

PRENOTAZIONE , RITIRO DEI REFERTI ED AMBULATORIO INFERMIERISTICO

DAL LUNEDI' AL VENERDI' DALLE 11 ALLE 12

Comunicato n. 84 del 22 dicembre 2017 - Sospensione attività dell'Ambulatorio Infermieristico della sede Sub-Distrettuale di Cameri

CAMERI - AMBULATORIO INFERMIERISTICO
ATTIVITA' SOSPESA IL 4 GENNAIO 2018 Si comunica che l'Ambulatorio Infermieristico della sede Sub-Distrettuale di Cameri - Distretto Area Sud - AL NO, sospenderà l'attività nel giorno
4 gennaio 2018. Quel giorno sarà possibile effettuare le terapie intramuscolari e sottocutanee, con l'impegnativa del medico, presentandosi all'Ambulatorio Infermieristico del Distretto di Trecate, in via Rugiada 20, dalle 9,30 alle 10. Telefono: 0321 786610 - 0321 786608.

Comunicato n. 83 del 20 dicembre 2017 - Sospensione delle attività distrettuali durante il periodo festivo - Cerano e Vespolate Si comunicano i periodi di sospensione delle attività delle sedi Sub-Distrettuali Area Sud di Cerano e Vespolate - ASL NO, durante il periodo delle festività natalizie, come sotto indicato. Sede di Vespolate: centro prelievi, ambulatorio infermieristico, prenotazione esami di laboratorio e ritiro referti, attività sospese il 21 e 22 dicembre 2017. Sede di Cerano: centro prelievi, ambulatorio infermieristico, prenotazione esami di laboratorio e ritiro referti, attività sospese venerdì 22/12/2017 e venerdì 05/01/2018. In tali giorni, per effettuare:
prelievi ematici urgenti sarà possibile, con l'impegnativa del medico, rivolgersi al Centro Prelievi di Trecate, in via Rugiada 20, dalle 8,10 alle 9,10. Telefono 0321-786608.
Per prelievi non urgenti è necessaria la prenotazione presso il CUP di Trecate dalle 8,10 alle 12,30 e dalle 13,30 alle 15,30.
prelievi ematici urgenti e non urgenti (senza prenotazione) al Centro Prelievi dell'ASL di Novara, viale Roma 7, dalle 8 alle 9;
terapia intramuscolare e sottocutanea, sarà possibile rivolgersi, con l'impegnativa del medico, all'Ambulatorio Infermieristico in via Rugiada 20, dalle 9,30 alle 10.00. Telefono 0321 786610 - 0321 786608;
prenotazioni prelievi domiciliari (solo per la Sede di Vespolate): sarà possibile rivolgersi allo sportello delle Cure Domiciliari, sito in viale Roma 7 - Novara, il martedì e il giovedì dalle 10 alle 12.

Comunicato n. 82 del 20 dicembre 2017 - Modifica attività prelievi domiciliari sede Sub-Distrettuale di Vespolate

Modifica attività Prelievi Domiciliari Sede Sub- Distrettuale di Vespolate. Si comunica che, a partire dal 27 dicembre 2017, i prelievi domiciliari del Distretto di Vespolate saranno di competenza delle Cure Domiciliari Area Sud. Le attività saranno organizzate come segue.
Prenotazione esami di laboratorio: l'impegnativa del medico di base può essere consegnata allo Sportello del Distretto di Vespolate dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle ore 12. L'infermiera del Distretto prenderà in carico l'impegnativa, completa di recapito telefonico, e consegnerà all'utente le provette eventualmente necessarie.
L'utente sarà successivamente contattato dal Servizio delle Cure Domiciliari che fisserà l'appuntamento per il prelievo a domicilio.
Gli utenti che effettuano prelievi seriali (inr - emocromo), potranno prenotarli telefonicamente al numero 0321 374463 dal lunedì al venerdì dalle ore 14 alle ore 15.
Il ritiro di referti ed esami di laboratorio sarà possibile presso lo Sportello del Distretto di Vespolate dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle ore 12.

Comunicato Stampa n. 81 del 19 dicembre 2017 - Sospensione delle attività distrettuali durante il periodo festivo

Si comunicano i periodi di sospensione delle attività dei Distretti, delle sedi Sub-Distrettuali e dei Servizi dell'ASL NO, durante il periodo delle festività natalizie, come sotto indicato. Medicina dello Sport - Viale Roma 7 - Novara: sospensione attività nel giorno 22 dicembre 2017.Medicina Legale - tutte le sedi: sospensione attività il 29 dicembre 2017 e il 5 gennaio 2018.
Si informa, inoltre, che l'attività dell'ambulatorio di Medicina Legale della sede di Arona sarà temporaneamente sospesa nella giornata del venerdì, per motivazioni tecnico-organizzative, a partire dal 15 dicembre 2017. Per le prestazioni ambulatoriali rimarrà invariata l'apertura del mercoledì dalle 11 alle 12. Distretto Area Nord - Sud Ovest Arona - sede di Castelletto Sopra Ticino: sospensione attività prelievi ematici presso il Poliambulatorio dal 27 dicembre 2017 al 5 gennaio 2018. Sede Sub-Distrettuale S. Agabio - Novara: sospensione attività del Centro Prelievi e dell'Ambulatorio Infermieristico dal 27 dicembre 2017 al 2 gennaio 2018, compresi.
Sede Sub-Distrettuale Nord-Vela - Novara: sospensione attività del Centro Prelievi e dell'Ambulatorio Infermieristico dal 27 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018, compresi.
Sede Sub-Distrettuale Madonna Pellegrina: sospensione attività del Centro Prelievi e dell'Ambulatorio Infermieristico dal 27 dicembre 2017 al 8 gennaio 2018, compresi.

Durante la sospensione delle attività delle sedi sub-distrettuali del Distretto Urbano di Novara, sarà possibile effettuare:
1. prelievi ematici e consegna dei campioni biologici rivolgendosi senza prenotazione, muniti di impegnativa, al Centro Prelievi di Novara in Viale Roma 7, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 9,30; 2. terapia iniettiva e medicazioni, rivolgendosi all'Ambulatorio Infermieristico presso i locali del Centro Prelievi, Viale Roma 7 - Novara, dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 12;
3. prenotazioni prelievi domiciliari, rivolgendosi allo sportello delle Cure Domiciliari, viale Roma 7 - Novara, il martedì e giovedì dalle 10 alle 12;
4. prenotazioni visite specialistiche, rivolgendosi telefonicamente, muniti di impegnativa, al numero verde 800518500, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, oppure recandosi al CUP in Viale Roma 7 - Novara, dal lunedì al venerdì dalle 8,10 alle 15.

Comunicato stampa n. 80 del 19 dicembre 2017: Donato un regolatore di CO2 UCR alla Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva dell'ASL NO
Venerdì 15 dicembre c.a. sono stati consegnati alla Struttura Semplice Dipartimentale di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva del Presidio Ospedaliero di Borgomanero dell'ASL NO un regolatore di CO2 UCR e due carrelli porta bombola (di cui uno per il nuovo dispositivo e l'altro per quello già in uso) donati dalla famiglia Gattone Germano Costruzioni Edili di Borgomanero.
Il regolatore di CO2 permette di distendere i visceri che vengono esaminati durante l'esecuzione delle esofago-gastro-duodenoscopia e delle colonscopie.
L'utilizzo della CO2 consente di eseguire le indagini endoscopiche con meno disagio e dolore per il paziente sia durante l'esame diagnostico che nel momento in cui gli accertamenti endoscopici si protraggano per la necessità di eseguire manovre operative.
La CO2 viene, infatti, riassorbita molto più rapidamente rispetto all'aria ambiente per cui il paziente avverte con minore intensità la sensazione di gonfiore e dolore addominale; permette, inoltre, di eseguire le manovre con maggior sicurezza.
Grazie di cuore al Signor Gattone e alla Sua famiglia - afferma Laura Broglia, Dirigente della Ssdip. Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva - che con tale donazione hanno dimostrato una grande attenzione e senibilità nei confronti dei pazienti e del loro benessere.

Comunicato stampa n. 79 del 18 dicembre 2017: Nasce l'Hospice dell'ASL NO ad Arona
Lunedì 18 dicembre 2017, alle 15.00, presso il Presidio Sanitario Territoriale di Arona si svolgerà la cerimonia di inaugurazione dell'Hospice dell'ASL NO

L'Hospice è una struttura residenziale d'accoglienza e ricovero temporaneo nel quale il paziente viene accompagnato nelle ultime fasi della sua vita con un appropriato sostegno medico, psicologico e spirituale.
L'obiettivo principale del ricovero in Hospice non è la cura della malattia, ma il controllo dei sintomi che essa provoca, la riduzione della sofferenza in tutte le sue forme, il supporto al malato e alla sua famiglia allo scopo di garantire la miglior qualità di vita possibile.
Le cure erogate sono continue, di alta professionalità e umanità e si fondano, oltre che su trattamenti farmacologici, sull'accudimento, l'ascolto, il sostegno, il rispetto della persona.
L'Hospice si propone come alternativa all'abitazione della persona quando l'impegno assistenziale diventa troppo difficile e gravoso per la famiglia; quando la sintomatologia correlata alla malattia risulta di difficile gestione a casa e quando il malato vive in condizione abitative inadeguate e con scarsi aiuti familiari.
In questi casi il malato può essere indirizzato all'Hospice, anche solo per un ricovero temporaneo e/o di sollievo per i familiari.
L'Hospice di Arona dispone di 8 ampie camere singole con bagno, concepite con pareti ed arredi dai colori caldi ed armoniosi, climatizzate e dotate di letto a regolazione elettrica destinato al malato, poltrona letto per il pernottamento del familiare/accompagnatore che lo assiste, guardaroba, angolo cottura, piccoli elettrodomestici e tv color; è peraltro possibile per l'ospite personalizzare la camera con corredi ed oggetti personali.
L'assistenza è garantita sulle 24 ore per 365 giorni all'anno da Medico palliativista, Infermieri, Operatori Socio Sanitari e consulenti specialisti (es. psicologo, fisiatra, ecc.).
Sono presenti in Hospice, accanto agli ospiti e ai familiari, i Volontari dell'Associazione "La Scintilla onlus" e dell'AVO di Arona.
La realizzazione dell'Hospice dell'ASL NO è stata possibile grazie alla riorganizzazione e riallocazione dei Servizi presenti presso il Presidio Territoriale di Arona - progettata dalla Direzione Sanitaria con il Servizio Tecnico ed il Distretto Area Nord, di concerto con gli Operatori Sanitari locali -, che ha reso disponibili gli spazi per l'Hospice con locali accessori [640 mq] al secondo piano dell'edificio, che già ospitava il Servizio di Cure Palliative [300 mq] e il Nucleo di "Cure Residenziali Ospedale-Territorio"[300 mq]. Sul medesimo piano sono stati così concentrati i posti letto extraospedalieri finalizzati a soddisfare il fabbisogno di assistenza e degenze Territoriali.
Gli interventi di umanizzazione dei locali esistenti - necessari a conformarli alle specifiche esigenze di un Hospice - hanno comportato una spesa di circa 150.000 €; i lavori edili e impiantistici sono iniziati a fine settembre 2017, mentre gli spostamenti propedeutici ad ottenere la disponibilità dei locali sono stati avviati nella primavera e si sono conclusi a settembre 2017; il costo degli arredi e degli elettrodomestici, di oltre 90000 €, è stato interamente sostenuto dall'Associazione La Scintilla onlus.
L'Hospice si propone come obiettivo principale la promozione della migliore qualità di vita degli ospiti, con la presa in carico terapeutico-assistenziale che valorizzi l'individuo nella sua unicità. Attraverso l'adozione di un approccio palliativo che risponda ai bisogni della persona e di chi gli sta accanto - afferma Sandra Grazioli, Dirigente Responsabile f.f. Cure Palliative dell'ASL NO - viene garantito un intervento integrato capace di realizzare una vera ed efficace relazione di aiuto con il paziente. I familiari sono costantemente coinvolti nella pianificazione e nella realizzazione degli obiettivi da raggiungere, nelle scelte terapeutiche e nel sostegno psicologico.
L'Associazione che presiedo e la mia attività di palliativista, svolta per molti anni in questa ASL
- dichiara Venerando Cardillo, Presidente dell'Associazione La Scintilla onlus -, vede finalmente concretizzarsi quanto ci eravamo prefissati per rispettare l'accompagnamento alla morte, mantenendo la dignità delle persone ad affrontare questa fase della vita.
Con questo ulteriore intervento il Presidio Sanitario Territoriale di Arona vede completato il percorso di riconversione della Struttura e sarà sempre più in grado di assicurare un'adeguata risposta ai bisogni sanitari emergenti della popolazione - afferma Adriano Giacoletto, Direttore Generale ASL NO -. Un ringraziamento speciale va al mondo del Volontariato che ha creduto in questo progetto e lo ha sostenuto: all'AVO, già presente per accogliere gli utenti nel Presidio Territoriale e pronta ad affiancare gli ospiti dell'Hospice, e all'Associazione La Scintilla, che supporta da anni le Cure Palliative dell'ASL NO e quest'anno in particolare ha voluto, attraverso un importante contributo, donare tutto quanto necessario ad arredare le camere di degenza della Struttura, ponendo l'attenzione sul benessere psicologico dell'ospite e consentendo di riprodurre il comfort ed il calore propri dell'ambiente familiare.

Comunicato stampa n. 78 del 12 dicembre 2017: Grazie all'Associazione pazienti Talassemici del Piemonte. Donata una poltrona per la terapia trasfusionale al Servizio Immunotrasfusionale dell'ASL NO
L'Associazione Pazienti Talassemici Piemonte ha donato una moderna poltrona per la terapia trasfusionale
, dotata degli ultimi standard tecnologici, al Servizio ImmunoTrasfusionale (SIMT) della S.C. Centro Produzione e Validazione Emocomponenti dell'ASL NO diretta dal dott. Giovanni Camisasca.
Tale donazione consente di rendere più confortevole il momento della terapia trasfusionale, che è essenziale nel percorso di cura e di vita dei pazienti seguiti dal Centro borgomanerese.
Il SIMT, con sede a Borgomanero, si pone come bacino territoriale di afferenza di pazienti con emoglobinopatie, che risulta essere il più importante da un punto di vista numerico a nord di Novara.
Al SIMT, afferiscono attualmente 18 pazienti adulti affetti da emoglobinopatie: 13 pazienti affetti da Beta Talassemia Major, 5 da Beta Talassemia Intermedia (TI), anch'essi in cronico supporto trasfusionale.
La presa in carico del paziente, prevede la predisposizione di una cartella clinica ambulatoriale e di un'agenda di pianificazione degli accertamenti ematochimici e strumentali, secondo un protocollo interno condiviso con il Centro regionale di riferimento di Torino.
Prioritaria presso il SIMT è la gestione della terapia trasfusionale e ferrochelante e delle necessità cliniche dei pazienti, mantenendo un'attiva collaborazione scientifica e di ricerca con i principali Centri di Talassemia nazionali.
La condivisione dei protocolli terapeutici, che si attua con i vari Specialisti, è orientata alla gestione e prevenzione delle complicanze infettivologiche, endocrinologiche e cardiologiche, nell'ottica di un approccio multidisciplinare e integrato per la miglior cura dei pazienti.
In un contesto di patologie rare, è fondamentale costruire una rete tra Centri e i territori di cura, sia di carattere scientifico e di ricerca, sia a livello di associazioni di pazienti.
In Regione Piemonte è attiva l'Associazione Talassemici Piemonte che ha un ruolo importante nel raccogliere le voci e i bisogni di chi è affetto da sindromi talassemiche e falcemiche, consolidando i collegamenti tra i diversi Centri con progetti finalizzati a migliorare la qualità di cura di tali patologie.
E' doveroso ringraziare l'Associazione - afferma Giovanni Camisasca - per la sensibilità e la generosità dimostrata verso i nostri pazienti e per la costante collaborazione e partecipazione alla vita e ai progetti.

Comunicato stampa n. 77 del 6 dicembre 2017: ASL NO. SCIOPERO GENERALE 12 DICEMBRE 2017
Le Associazioni Sindacali ANAOO ASSOMED, CIMO, AAROI-EMAC, FP CGIL MEDICI E DIRIGENTI SSN, FVM FEDERAZIONE VETERINARI E MEDICI, FASSID (AIPAC-AUPI-SIMET-SINAFO-SNR), CISL MEDICI, FESMED, ANPO-ASCOTI-FIALS MEDICI, COORDINAMENTO NAZIONALE DELLE AREE CONTRATTUALI MEDICA E VETERINARIA UIL FPL hanno indetto uno sciopero di 24 ore del personale della dirigenza medica, amministrativa, veterinaria, sanitaria, professionale, professionale, tecnica del Servizio Sanitario Nazionale, degli Istituti di Ricovero e Cura a carattere scientifico (IRCCS), degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali (IZS), delle Agenzie Regionali per la Protezione Ambientale (ARPA) e delle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale, compresi quelli delle strutture anche di carattere privato e/o religioso che intrattengono un rapporto di convenzione e/o di accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale per la giornata del 12 dicembre 2017.
I servizi erogati dall'ASL di Novara, in conseguenza di tale sciopero potranno, pertanto, subire interruzioni o ritardi, fatti salvi quelli indispensabili garantiti per legge.

Comunicato stampa n. 76 del 6 dicembre 2017"Sei di Borgomanero se..." Il Gruppo di FB si mobilita per la Pediatria
Anche quest'anno il Natale in corsia dei piccoli pazienti sarà allietato dall'arrivo di Babbo Natale sabato 16 dicembre 2017 alle 10.30 che consegnerà i doni alla S.C. Pediatria dell'Ospedale S.S. Trinità di Borgomanero dell'ASL NO, grazie alla mobilitazione del Gruppo di facebook "Sei di Borgomanero se..."
L'obiettivo è quello di mettere a disposizione della Pediatria, libri per l'infanzia e materiale ludico per rendere il reparto più a misura di bambino affinché i piccoli pazienti possano avvicinarsi e vivere l'ospedale e la struttura sanitaria con meno paura e ansia.
Quando un bambino è sofferente ha ancora di più bisogno della vicinanza e dell'affetto di un adulto e attraverso un gioco o un libro, questa vicinanza diventa intimità e amore.
L'iniziativa è nata dal Gruppo attraverso una semplice domanda "Cosa vorresti fare a Natale per Borgomanero" - afferma Deborah Maria Deniso Chiabotti, Amministratrice del Gruppo- a cui sono seguite tantissime risposte e molte sono state le idee per rallegrare le festività.
La nostra scelta si è orientata sul Natale in corsia e abbiamo così iniziato una raccolta di giochi per portare un sorriso ai piccoli pazienti.
Hanno sostenuto il nostro progetto numerose persone oltre che il Gattile di Borgomanero Oasi degli Amici,, tutti con grande voglia di fare qualcosa per il nostro ospedale a cui teniamo moltissimo, senza troppo clamore.
I giocattoli saranno donati il 16 dicembre quando Babbo Natale e i componenti del Gruppo li consegneremo al Reparto. E' doveroso un grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuto in questa iniziativa.

 

[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]