[ Salta il menu e vai direttamente al contenuto ]

Torna alla pagina precedente:

[ Torna all'inizio della pagina ]


Azienda Sanitaria Locale ASL 13 / L'Ospedale di Borgomanero / I Reparti / Medicina e Chirurgia d'accettazione e d'urgenza
Medicina e Chirurgia d'accettazione e d'urgenza:

DIPARTIMENTO EMERGENZA E ACCETTAZIONE

Struttura Complessa Medicina e Chirurgia d'Accettazione e d'Urgenza

tel. 0322 848607 - fax 0322 848212 - email: dea.bor@asl.novara.it;

Direttore: dott. Claudio Didino

Equipe Medica: dott.J. Bakeine; dott. Federico Beldì; dott.ssa C. Cerutti; dott.ssa. Lisa Colli; dott.ssa Anna Maria Fornara; dott.ssa Tamara Ferrante; dott.ssa Maria Fontana; dott.ssa G. Messa; dtott. Giovanni Sapio; dott.ssa Cristina Rossi; dott. Mauro Petrarulo; dott. Ermanno Zitelli e personale medico Servizio di Emergenza Territoriale 118.

CPSE (Capo Sala): Paola Alberganti


E' l'asse portante dell'organizzazione del soccorso ospedaliero, attraverso un organico medico dedicato all'emergenza-urgenza, coadiuvato - da Specialisti interni e Medici contrattisti -, assicura le funzioni di pronto soccorso e accettazione (DEA di I livello, spoke), erogando interventi diagnostico-terapeutici, di stabilizzazione e cura del paziente, di osservazione breve intensiva, di ricovero oppure di trasferimento urgente al Centro HUB o al Polo di riferimento.
Alla struttura icompetono:

  • l' attivazione dei percorsi di continuità assistenziale in collaborazione con il Nucleo Ospedaliero di Continuità delle Cure (N.O.C.C.) e il Nucleo Distrettuale di Continuità delle Cure (N.D.C.C.);
  • l'integrazione con le strutture di Pediatria e Ostetricia Ginecologia presso cui sono attivi ambulatori del DEA ad accesso diretto oltre che letti di osservazione breve intensiva;
  • l'attivazione di percorsi di cura per le patologie tumorali che giungono all'osservazione secondo le indicazioni della Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d'Aosta;
  • la definizione e attuazione di percorsi di integrazione: intraospedalieri con la Rete di risorse professionali presenti nel Presidio Ospedaliero per una risposta interdisciplinare appropriata, sicura e completa all'emergenza; con le strutture di degenza per il ricovero urgente disposto dal Medico del DEA; con gli specialisti ed i MMG operanti sul territorio; con i Centri HUB; con la Rete dell'emergenza territoriale.

E' riferimento per il bacino di utenza dell'area Nord dell'ASL e per le strutture sanitarie non sede di DEA o di Pronto Soccorso che insistono sul territorio.

La Legge Finanziaria 2007 [comma 796, lettera p.) ] ha istituito un ticket di 25,00 € su un tipo di prestazione erogata in regime di Pronto Soccorso Ospedaliero. Il ticket è dovuto per tutte le prestazioni, rese in occasione di interventi di Pronto Soccorso (non seguiti da ricovero) codificati come codice bianco; non è dovuto per i seguenti interventi (anche di codice bianco): soggetti minori di anni 14; soggetti esenti da ticket limitatamente agli interventi di Pronto Soccorso correlati alle patologie oggetto di esenzione; traumatismi e avvelenamenti acuti.

L'ordine di accesso alle prestazioni di pronto soccorso può non rispettare quello di arrivo di ciascun Paziente, in quanto alcune situazioni sanitarie esigono una priorità di intervento. Nell'interesse dei Pazienti, sono stabiliti 4 Codici di ugenza che corrispondono a 4 diversi livelli di gravità o importanza dei disturbi rilevati.L'infermiere di triage addetto alla prima accoglienza, dopo un'attenta valutazione delle condizioni cliniche, stabilisce l'ordine di accesso alle prestazioni assegnando il codice di urgenza (bianco, verde, giallo, rosso).

LE PRESTAZIONI NON VENGONO ESEGUITE PER ORDINE DI ARRIVO MA A SECONDA DEI PROBLEMI PRESENTATI

Tra le patologie che rientrano nello stesso codice colore può essere individuato da parte del Personale una priorità di intervento. In caso sopraggiungano cambiamenti del quadro clinico il codice colore può essere cambiato: l'utente, pertanto, deve segnalare all'infermiere eventuali cambiamenti del suo stato di salute

ATTENZIONE AL CODICE E AL SUO SIGNIFICATO. L'attesa dipende dal fatto che qualcuno è in condizioni cliniche più gravi.

CODICI DI URGENZA
CODICE ROSSO: PRIORITA' SSOLUTA - EMERGENZAIl codice rosso riguarda i pazienti più gravi in imminente pericolo di vita. Questi pazienti vengono inviati immediatamente nella sala di emergenza: si bloccano temporaneamente tutte le altre attività.
CODICE GIALLO: PRIORITA' ALTA - URGENZA NON DIFFERIBILEIl codice giallo riguarda i pazienti in condizioni cliniche gravi che comportano l'alterazione di almeno una funzione vitale (ad es. respiratoria, cardio-circolatoria). Questi pazienti verranno visitati nel più breve tempo possibile, compatibilmente con le altre emergenze in atto.
CODICE VERDE: PRIORITA' MEDIA - URGENZA DIFFERIBILEIl codice verde riguarda i pazienti in condizioni cliniche meno gravi per i quali l'intervento è differibile. Questi pazienti verranno visitati dopo i casi più urgenti. I pazienti sono pregati di attendere pazientemente: il Personale si attiverà per limitare l'attesa al minimo.
CODICE BIANCO: PRIORITA' BASSA - NON URGENZAIl codice bianco riguarda i pazienti con disturbi o problemi di lieve entità che dovrebbero essere risolti dal medico curante o presso altre strutture sanitarie. Questi pazienti verranno comunque assistiti ma solo dopo i casi con codice rosso, giallo e verde. I tempi di attesa potrebbero allungarsi notevolmente. I pazienti sono pregati di attendere in sala d'attesa.

 

[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]