[ Salta il menu e vai direttamente al contenuto ]

Torna alla pagina precedente:

[ Torna all'inizio della pagina ]


Programmazione attività di prevenzione 2019

Il Piano Locale di Prevenzione della ASL NO - Programma attività 2019 - è uno strumento di pianificazione elaborato secondo le linee di indirizzo regionali e tenendo conto dei bisogni di salute rilevati a livello locale dai sistemi di sorveglianza di popolazione.

La trasversalità degli interventi è stata garantita dalla collaborazione tra Strutture aziendali, territoriali e ospedaliere delle aree della prevenzione, Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità, Università del Piemonte Orientale, Istituzioni e altre Agenzie presenti sul territorio.

Non è solo un documento tecnico destinato a tecnici, ma anche un documento comunicativo utile per costruire alleanze con le Istituzioni e le Associazioni territoriali (Enti locali, terzo settore, privato sociale, volontariato, scuola, università, associazioni) per la creazione di occasioni di partecipazione e confronto.

Il piano si articola in 10 programmi per ognuno dei quali sono state definite azioni volte a:

  • - ridurre il carico prevenibile ed evitabile di morbosità, mortalità e disabilità delle malattie croniche non trasmissibili (cardiopatie, diabete, broncopneumopatie, etc.)
  • - investire sul benessere dei bambini e dei giovani con la proposta di stili di vita salubri, il perseguimento del benessere mentale, attraverso il rifiuto delle dipendenze e dei comportamenti a rischio, etc
  • - rafforzare e confermare il patrimonio comune di pratiche preventive efficaci consolidate nel corso degli anni (interventi preventivi nei luoghi di vita e di lavoro, prevenzione malattie infettive, vaccinazioni, sicurezza alimentare, etc.)
  • - rispondere efficacemente alle disuguaglianze di salute promuovendo opportunità eque di accesso alla salute e ai servizi presenti nel tessuto sociale
  • - considerare l’individuo e le popolazioni in rapporto al proprio ambiente promuovendo un rapporto salubre fra salute e ambiente e sviluppando le potenzialità di approccio interistituzionale del servizio sanitario
  • - attuare il Piano Nazionale Integrato dei Controlli per la prevenzione in sicurezza alimentare e sanità pubblica veterinaria.

[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]