[ Salta il menu e vai direttamente al contenuto ]

Igiene degli Alimenti e della Nutrizione:

CONTROLLO DEGLI ALIMENTI
Il Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione svolge importanti funzioni di controllo sugli alimenti mediante i seguenti interventi:

Vigilanza: la vigilanza viene attuata sui requisiti igienico sanitari nelle diverse attività produttive, sulla qualità microbiologica e chimica degli alimenti, sulla ricerca nelle matrici della presenza di OGM (organismi geneticamente modificati);

Gestione allerta: la presenza in commercio di alimenti potenzialmente pericolosi per la salute pubblica comporta l'attivazione del sistema di allerta che viene gestito seguendo le indicazioni del Ministero della Salute e della Regione Piemonte. Il sistema di allerta nazionale è stato istituito con il D. Lgs 123/93 (in attuazione della Direttiva 89/397/CEE relativa al controllo ufficiale dei prodotti alimentari e, in ambito comunitario) ed è disciplinato dal Regolamento 178/2002 del 28 gennaio 2002, che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza alimentare.

Il Ministero della Salute, con nota prot. 606/20.1/3/1110 del 15/5/2003 ha fornito recentemente indicazioni sulle competenze e sulle modalità operative da adottare in caso di riscontro di "frode tossica o di prodotti alimentari nocivi o pericolosi per la salute pubblica" ed ha invitato le Regioni e Province Autonome a predisporre un proprio sistema di allerta, per consentire un flusso delle comunicazioni tra centro e periferia, nonché per fornire gli opportuni indirizzi operativi alle aziende sanitarie locali.

La Regione Piemonte - Direzione Sanità Pubblica - Settore Igiene e Sanità Pubblica (Determinazione Dirigenziale n° 04 del 20/01/2004) ha stilato un protocollo per la gestione in ambito regionale degli interventi di gestione del rischio il cui coordinamento rimane in capo alla Direzione Sanità Pubblica, mentre è stata demandata ai Dipartimenti di Prevenzione delle ASL del Piemonte ed agli Organi del controllo Ufficiale degli alimenti la corretta applicazione delle procedure operative.

Il D.Lgs. 155/97 prevede che il Responsabile dell'Industria Alimentare, qualora venga a conoscenza di un rischio per la sicurezza dell'alimento, provvede al ritiro immediato dal commercio del prodotto stesso, ne da avviso all'organo di controllo, fornendo allo stesso, l'elenco della rete di distribuzione.

[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]