[ Salta il menu e vai direttamente al contenuto ]

Ispettorato micologico:

STRUTTURA COMPLESSA IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE

ISPETTORATO MICOLOGICO
Dirigente Medico Responsabile:
dott.ssa Silvana Pitrolo

Da molto tempo si attendeva una normativa nazionale che riorganizzasse le varie disposizioni Comunali, Provinciali e Regionali, spesso contraddittorie, in materia di "funghi". La Legge 23 Agosto 1993 n 352 "Norme quadro in materia di raccolta e commercializzazione dei funghi epigei freschi e conservati" ed il suo Regolamento emanato il 14 luglio 1995 D.P.R. n 376 "Regolamento concernente la disciplina della raccolta e della commercializzazione dei funghi epigei freschi e conservati" hanno colmato questa lacuna.
Queste norme sono state emanate sia per assicurare la tutela della salute umana, sia per disciplinare la raccolta e la vendita dei funghi epigei ai Principi e alle Norme di Diritto Comunitario. E' utile ricordare che sul territorio della Regione Piemonte in vigore la Deliberazione della Giunta Regionale del 3 marzo 1997 n 66-17092 "Individuazione delle specie fungine diffuse nel territorio Regionale Piemontese non contemplate nell'Allegato 1 di cui al D.P.R. 376/95.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO
- Legge 30 Aprile 1962, n 283
- Legge 23 Agosto 1993, n 352
- D.P.R. 14 Luglio 1995, n 376
- Legge Regionale 2 Novembre 1982, n 32
- Deliberazione della Giunta Regionale 3 marzo 1997, n 66-17092.

 

[ Torna all'inizio della pagina ]


Gli approfondimenti:

[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]