[ Salta il menu e vai direttamente al contenuto ]

ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE
L'attività di somministrazione può avvenire mediante preparazione dei pasti in loco, in cucine aventi i requisiti previsti dall'allegato A del Reeg. CE 852/04, oppure, nel caso di pasti provenienti da laboratori esterni, mediante l'uso di locali attrezzati per l'approntamento e la conservazione degli alimenti, purché siano soddisfatti i seguenti requisiti:

  • avere locali di somministrazione sufficientemente ampi, ben aerati ed illuminati, tali da agevolare il lavoro del personale e la circolazione del pubblico;
  • avere locali o armadi per il deposito degli alimenti sufficienti al tipo di attività svolta, dotati ove ricorra di impianti per la refrigerazione o di banchi caldi:
  • avere impianti per il lavaggio delle stoviglie, dotati di lavastoviglie o, in alternativa, in cucine di modesta potenzialità, possono essere usate stoviglie e posate monouso;
  • avere un'adeguata erogazione di acqua potabile;
  • avere a disposizione servizi igienici in ragione di :

almeno 2 servizi igienici distinti per sesso per i primi 100 posti a sedere

un ulteriore servizio igienico ogni 100 posti aggiuntivi o frazione

in ogni caso 1 servizio igienico ad uso esclusivo del personale

Tali servizi, separati in modo idoneo dai locali di somministrazione, dovranno avere pavimenti e pareti in materiale impermeabile, le pareti fino a mt. 2,00 di altezza facilmente lavabili e disinfettabili, idonei sistemi di aerazione naturale o meccanica.

I servizi igienici dovranno inoltre essere dotati di acqua corrente, vaso a caduta d'acqua, lavabi con rubinetto a comando non manuale e distributori di sapone liquido o in polvere ed asciugamani non riutilizzabili.

  • avere a disposizione un contenitore per i rifiuti solidi, dotato di sacco monouso e dispositivo per l'apertura e la chiusura non manuale.

L'attività esercitata mediante negozi mobili consente unicamente la somministrazione di infusi, latte e frullati preparati con le strutture da banco, di alimenti e bevande in confezioni originali chiuse e sigillate, di alimenti pronti per il consumo prodotti in laboratori autorizzati; è consentita tuttavia, in settori o spazi appositamente attrezzati, la preparazione estemporanea e la guarnitura di alimenti già preparati (panini, tramezzini, farcitura di pizze precotte, ecc.).
E' richiesto l'impiego di lavastoviglie o, in alternativa, l'uso di posate e stoviglie a perdere.
In ogni caso dovrà essere garantita la prevenzione della contaminazione microbica, mediante l'utilizzo di spazi separati ed attrezzati per le operazioni di assemblaggio, guarnitura e manipolazione, l'adeguata protezione e conservazione dei cibi, oltre al rispetto delle disposizioni vigenti in materia di vapori e gas nel caso si intenda procedere anche al riscaldamento o alla cottura dei cibi.

La preparazione e la vendita itinerante di panini caldi e bevande può altresì essere svolta con banchi temporanei allestiti su automezzi (es. motocarri attrezzati per la vendita di hot dogs), aventi le seguenti caratteristiche:

  • struttura tecnicamente adeguata alle esigenze igieniche di preparazione, conservazione e protezione degli alimenti, realizzata con materiali resistenti, inalterabili e facilmente lavabili e disinfettabili, con vano interno coperto di altezza non inferiore a mt. 2,00 e piano di vendita ad almeno mt. 1,00 dalla quota esterna;
  • banchi espositivi protetti verso i clienti da appositi schermi a sviluppo verticale ed in profondità di almeno 30 cm. cadauno;
  • sistema scaldavivande per la conservazione degli alimenti cotti in attesa di somministrazione a temperatura compresa tra +60 - +65° C., ovvero, ove richiesto, adeguato sistema di refrigerazione per la conservazione degli alimenti;
  • serbatoio per l'acqua potabile di idonea capacità;
  • lavello con erogatore automatico di acqua;.
  • serbatoio per lo scarico dei reflui di capacità almeno uguale a quello delle acque potabili;
  • impianto elettrico con predisposizione all'allacciamento alla rete di fornitura elettrica predisposta nel mercato, o, in alternativa, sistema autonomo di produzione dell'energia elettrica, opportunamente insonorizzato secondo la normativa vigente, collocato in modo da evitare di contaminare in qualsiasi forma sia gli alimenti che l'ambiente esterno, utilizzato esclusivamente sulle aree pubbliche non attrezzate. Deve inoltre essere garantita durante il trasporto da e per le aree di somministrazione la conservazione a temperatura controllata degli alimenti deperibili.

Notifica ai fini della registrazione delle imprese che operano su aree pubbliche
Per le attività finalizzate alla vendita su aree pubbliche la notifica con DIA, ai sensi del Regolamento (CE) n. 852/2004, deve essere presentata prioritariamente presso il Comune dove ha sede il laboratorio correlato all'attività (qualora esistente) o, in assenza del laboratorio, presso il Comune dove ha sede il deposito correlato all'attività (qualora esistente).
In assenza di laboratorio o di deposito correlati alla vendita su aree pubbliche , la notifica sarà presentata presso il Comune dove ha sede legale l'impresa (sede della società o residenza del titolare della ditta individuale) e riguarderà l'attività esercitata con il negozio mobile o il banco temporaneo.

Sono soggette a notifica con le modalità di DIA differita le seguenti attività:

  • la produzione, preparazione e confezionamento di alimenti in genere su negozi mobili (comprese le attività di cottura e frittura);
  • la produzione, preparazione e confezionamento di alimenti funzionalmente correlati alla vendita su aree pubbliche;
  • i depositi degli alimenti, funzionalmente correlati alla vendita sulle aree pubbliche, ad eccezione degli ortofrutticoli freschi e dei prodotti confezionati non deperibili;
  • l'attività di produzione e preparazione finalizzate alla somministrazione di alimenti.

Sono soggetti a notifica con le modalità della DIA semplice tutti gli altri casi. .

[ Torna all'inizio della pagina ]