[ Salta il menu e vai direttamente al contenuto ]

CARATTERISTICHE DEI BANCHI TEMPORANEI

 

  • devono essere installati in modo da assicurare stabilità durante l'attività commerciale e costruiti con materiale idoneo al contatto con gli alimenti posti in vendita;
  • ad eccezione di quelli adibiti alla vendita di ortofrutticoli freschi e dei prodotti alimentari non deperibili, confezionati e non, i banchi devono possedere piani rialzati da terra per una altezza non inferiore a mt. 1,00, e devono essere costruiti con materiali facilmente lavabili e disinfettabili, e possedere adeguati sistemi di protezione degli alimenti; in ogni caso i banchi destinati alla vendita di alimenti deperibili devono possedere una apposita protezione verso i clienti con sviluppo verticale di almeno 30 cm., nonché di una adeguata copertura a protezione dell'intero banco, al fine di assicurare il riparo dalle intemperie e dalle polluzioni climatiche. Per la vendita di formaggi freschi non confezionati o non protetti è prevista una protezione aggiuntiva orizzontale di almeno 30 cm. La vendita di formaggi freschi e stagionati può essere svolta anche su banchi temporanei aventi le caratteristiche previste dal'O.M. 3/4/2000. In ogni caso i prodotti ortofrutticoli freschi e quelli non deperibili devono essere posti inidonei contenitori collocati ad almeno 50 cm. dal suolo.

E' vietata la vendita di funghi freschi allo stato sfuso in forma itinerante.

La vendita di pane sfuso è consentita solo in banchi di esposizione protetti da appositi schermi posti ai lati rivolti verso i clienti, verticalmente per almeno 30 cm di altezza dal piano di vendita ed orizzontalmente sopra tali ripari verticali, per una profondità di almeno 30 cm. In assenza di tali banchi è consentita la vendita di pane preconfezionato all'origine dall'impresa produttrice.

Per la vendita di alimenti cotti e alimenti deperibili confezionati, è inoltre previsto il possesso delle seguenti attrezzature:

  • sistema scaldavivande che consenta la conservazione degli alimenti a +60° - +65°C. o di idoneo impianto di refrigerazione;
  • serbatoi di idonea capacità rispettivamente per l'acqua potabile e per i reflui di scarico;
  • lavello con erogatore automatico dell'acqua.

 

[ Torna all'inizio della pagina ]