[ Salta il menu e vai direttamente al contenuto ]

Igiene degli Alimenti e della Nutrizione

LE MALATTIE TRASMESSE DAGLI ALIMENTI

Le malattie trasmesse da alimenti includono tutte le patologie dovute al consumo di alimenti nocivi di per sé o contaminati con microrganismi patogeni, virus, batteri o parassiti, con tossine, o con agenti chimici.
Sostanze chimiche nocive possono essere naturalmente presenti nell'alimento, es. tossine di pesci o vegetali, oppure derivate dal processo produttivo come i fitofarmaci, i metalli pesanti, additivi e conservanti.
Gli agenti patogeni di tipo biologico sono i responsabili del maggior numero di casi di malattia di origine alimentare. Si chiamano microrganismi perché sono molto piccoli e si possono vedere solo al microscopio.

Le malattie di origine alimentare costituiscono un rilevante problema di Sanità Pubblica sia nei paesi industrializzati che in quelli in via di sviluppo.

I dati statistici risultano sottostimare il numero dei casi perché non tutti i soggetti colpiti consultano un medico e a volte viene omessa la denuncia all'autorità competente per una non corretta identificazione come malattia causata da alimenti. Inoltre, a volte si riscontrano problemi nella conduzione dell'indagine epidemiologica vuoi per difficoltà di ricordo da parte del paziente, vuoi per mancato reperimento degli alimenti sospetti o per scarsa attendibilità degli esiti su campioni biologici.

Tali eventi possono essere responsabili di notevoli perdite economiche per le imprese di ristorazione a causa della perdita di clienti, di mercato e di immagine e per la collettività in genere a causa della perdita di giorni di lavoro, di introiti economici e di cure sanitarie per i soggetti colpiti. Le indagini sulle epidemie possono a loro volta, essere onerose in termini di tempo e di costi economici per la Sanità Pubblica.

 

[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]


Per saperne di più:

[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]