[ Salta il menu e vai direttamente al contenuto ]

L'influenza aviaria:

SERVIZIO DI IGIENE E ASSISTENZA VETERINARIA AREA A- AREA SANITA' ANIMALE

Direttore: dott. Franco Tinelli

L'influenza aviaria.

Precisazioni dall'ASL NI (estratto dal comunicato stampa 18/2006)

Il continuo interesse della popolazione e dei mass media (stampa, radio e televisione) sull'influenza aviaria, dà origine a dubbi e paure, tali da rendere necessario un aggiornamento della attuale situazione.

I controlli effettuati dai Servizi di Igiene e Assistenza Veterinaria dell'ASL NO si sono prevalentemente concentrati sugli animali selvatici, ma non sono diminuiti quelli in tutti gli allevamenti di specie avicole presenti sul territorio della Provincia di Novara.

I campionamenti - che sono stati effettuati a seguito del riscontro di positività negli uccelli selvatici in altri territori europei anche in questo ultimo periodo -, hanno finora fornito esito negativo per la ricerca del virus influenzale dell'aviaria. Il riscontro di positività per virus H5N1 ha finora interessato il settore animale, nessun caso umano è stato ad oggi registrato sul territorio comunitario né tanto meno si sono creati presupposti per un imminente mutazione del virus per il successivo passaggio da uomo a uomo. La trasmissione ad animali domestici, quali il gatto e il suino, era già stata riscontrata anche nei Paesi asiatici ed anche in questi casi si è sempre trattato di infezioni contratte in seguito allo stretto contatto con uccelli infetti o addirittura al loro consumo.

Per scongiurare questi rischi e per tutelare i prodotti, negli allevamenti di specie avicole, prosegue l'attività di controllo, di campionamento e l'adozione dei provvedimenti. Questi ultimi vengono adottati su tutti gli animali presenti negli allevamenti che in questo settore è rappresentato sempre da grosse concentrazioni (più di 10.000 capi). Non meraviglia quindi l'intervento francese e soprattutto il numero di animali interessati dal provvedimento.

 

[ Torna all'inizio della pagina ]


I moduli da scaricare:

[ Torna all'inizio della pagina ]


I nostri articoli:

[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]