[ Salta il menu e vai direttamente al contenuto ]

Torna alla pagina precedente:

[ Torna all'inizio della pagina ]


Iter:

PREVENZIONE E SICUREZZA DEGLI AMBIENTI DI LAVORO (Struttura Complessa)

Direttore: dott.ssa Ivana Cucco

SPOSTAMENTO A MANSIONI NON A RISCHIO o ASTENSIONE ANTICIPATA DAL LAVORO PER LAVORATRICI IN GRAVIDANZA

Il Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternitÓ e della paternitÓ prevede che il Datore di lavoro valuti i rischi per la sicurezza e la salute delle lavoratrici.

Qualora i risultati di tale valutazione rilevino un rischio per la sicurezza e la salute delle lavoratrici, il datore di lavoro individua ed adotta le misure necessarie affinchŔ l'esposizione al rischio delle lavoratrici sia evitata (variazioni dell'orario di lavoro, variazioni delle condizioni di lavoro, cambio mansione, ecc.). Nel caso in cui, per motivi organizzativi o produttivi, questo non sia possibile il datore di lavoro provvede ad inoltrare direttamente l'istanza di astensione anticipata dal lavoro alla Direzione Provinciale del Lavoro, competente per territorio.Nel caso in cui il datore di lavoro non abbia informato la lavoratrice sulle procedure da seguire in caso di gravidanza o non abbia adottato le misure necessarie per evitare l'esposizione al rischio, la lavoratrice pu˛ rivolgersi al la sede SPreSAL competente per il territorio per le valutazioni del caso.

 

 

[ Torna all'inizio della pagina ]


Per saperne di più:

[ Torna all'inizio della pagina ]


Normativa:

[ Torna all'inizio della pagina ]


Modulistica:

[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]